BIOLOGIA VITA
Basi della biologia degli esseri viventi (terrestri)
.:Introduzione
.:Modifiche
.:Riconoscimento
.:Comunicazione
.:Ereditarietà
.:Modifiche

Le molecole possono essere di diverse dimensioni. Alcune di esse sono formate da serie di molecole più piccole attaccate l'una all'altra (polimeri) e possono raggiungere dimensioni notevoli (macromolecole). Tra queste ultime una classe di macromolecole dette proteine riveste una particolare importanza, perché è costituita da "strumenti" che permettono la stabilizzazione di una serie di strutture della cellula e la produzione (sintesi) di tutte le altre molecole proteiche. Ogni proteina è una catena di elementi detti aminoacidi che in natura è tutta avvolta su se stessa e può assumere una o più forme diverse a seconda dell'ambiente in cui si trova e del tipo di molecole che incontra dopo essere stata sintetizzata. Con alcune infatti si potrà unire e formare una nuova struttura (un complesso) avvolgendosi intorno ad essa. Un enzima ad esempio è una proteina capace di formare un complesso con una molecola più piccola (substrato) e di modificarla. A sua volta questa navigando nella cellula incontrerà altre molecole e anche altri enzimi che potratto modificarla ulteriormente. Per fare un esempio il colore bruno degli occhi è determinato da un pigmento, una piccola molecola di colore scuro, che è stata formata da un enzima a partire da un substrato non colorato il quale, a sua volta, deriva da un'altra molecola e questa da un'altra ancora e cosė via. Il prodotto finale, quello che dà il colore scuro agli occhi, è il derivato di una serie, a volte molto lunga, di reazioni per ognuna delle quali è necessario un enzima.
Possiamo dire che senza le proteine e in particolare gli enzimi noi non esisteremmo come esseri viventi, perché sono gli enzimi che permettono di trasformare le sostanze di cui ci nutriamo in tante molecole diverse a noi necessarie e che permettono allo stesso tempo di distruggere quelle ormai inutili dando loro una forma tale da renderle eliminabili. Sono ancora gli enzimi e altre proteine che determinano il nostro sviluppo e il nostro modo di reagire ai cambiamenti dell'ambiente esterno, che riparano per quanto possibile ai guasti che si creano nel nostro organismo e che permettono lo scambio di segnali fra cellula e cellula e fra organismo e organismo. Si tratta di segnali fondamentali, affinché le cellule negli organismi e gli organismi stessi si accorgano di quanto accade al loro esterno, del fatto che esistono altri esseri viventi. Questo li mette in grado di reagire adeguatamente a seconda delle necessità.
Perché tutto questo avvenga è necessario che le diverse molecole siano fatte in modo complementare, perché altrimenti non potrebbero formare i complessi e non si potrebbero modificare. In altri termini le molecole per reagire fra loro si devono riconoscere come affini, altrimenti la reazione non ha luogo o ha luogo in modo sbagliato.

Continua: Riconoscimento
By site.biologiavita